All’Unitre di Fiuggi si ricordano le battaglie di Cassino

Lunedì 16 marzo, nell’ambito del corso di Storia del Novecento tenuto da Pino Pelloni presso l’Università Unitre della Terza Età di Fiuggi (ore 15, Biblioteca Comunale) il giornalista e saggista Antimo Della Valle terrà una lezione sulle battaglie di Cassino e il dramma della popolazione civile. L’incontro, aperto per l’occasione alla cittadinanza tutta, riguarda una delle pagine più drammatiche vissute dalle popolazioni della Ciociaria, ed è arricchito dalla proiezione del documentario “Dopo Cassino: Piedimonte San Germano (1943-1944), una produzione dello Studio Joker Image di Udine, in collaborazione con l’ Associazione Antares  di Piedimonte San Germano, e vincitore del Premio FiuggiStoria “Lazio Meridionale” 2015.
Antimo Della Valle (Milano, 1970) si è laureato in Scienze Politiche all’Università di Roma. Giornalista e saggista, esperto di storia e relazioni internazionali, si occupa di politica estera e di storia del Novecento e collabora con quotidiani e riviste. È autore di L’Internazionale Ortodossa. Religioni e conflitti nei Balcani (2000) e Caiazzo non perdona il boia nazista (2005). Con Paolo Albano ha scritto La strage di Caiazzo. 13 ottobre 1943. La caccia ai criminali nazisti nel racconto del Pubblico Ministero. (Mursia 2013). Dirige la collana di Storia e Memoria dell’Associazione Antares (Onlus) finalizzata allo studio e alla ricerca degli eventi bellici della seconda guerra mondiale nei territori della Linea Gustav e Linea Hitler.

Il Lazio, con l’intera Ciociaria, fu certamente tra le regioni italiane più segnate dal passaggio della guerra con  i due fronti aperti della Linea Gustav sul Garigliano e di Anzio e Nettuno. Un’intera armata, la 14ª, forte di 145.000 uomini, e buona parte dei 174.000 della 10ª armata erano dislocati sul suo territorio, concentrati in particolare in prossimità del fronte sul Garigliano, a est e sud-est di Frosinone, e della testa di ponte di Anzio, a sud di Roma.
“Altissima fu la concentrazione di truppe e  mezzi militari – sottolinea Pino Pelloni –  intensi i combattimenti, devastanti i bombardamenti, pesanti le evacuazioni forzate e drammatica la vita delle popolazioni ciociare che subirono violenze e videro la distruzione dei loro paesi. Cinque furono i mesi di combattimenti e tre le battaglie di Montecassino: la prima tra il 17 gennaio ed il 18 febbraio, la seconda tra il 15 ed il 23 marzo e la terza e ultima, tra l’undici ed il 18 maggio 1944”.

RSS Montecassino.net

RSS Il Cronista

  • Piedimonte S.G., Antares”Dedichiamo una strada all’avv. Raffaele Nardoianni”
    Con una richiesta ufficiale protocollata in Comune, l’Associazione Antares propone, nell’ambito degli eventi dell’80° Anniversario della liberazione di Piedimonte San Germano, di intitolare una strada all’avvocato Raffaele Nardoianni che si è battuto per la ricostruzione del paese ed ha tenuto viva la memoria storica della cittadina con i suoi scritti. Nell’ambito delle celebrazioni dell’80° anniversario […]
  • Il Tramonto dei Giusti presentato a Roma
    La nuova edizione del libro di Pino Pelloni, che si avvale dell’introduzione dello storico Piero Melograni, è stata presentata alla Casa della Storia e della Memoria. La germanista Roberta Ascarelli, il docente di storia Antonio Areddu, la docente della Pontificia Università Gregoriana Yvonne Dohna Schlobitten e la giornalista Ilaria Pisciottani, introdotti da Bianca Cimiotta Lami, […]
  • In occasione del 25 aprile annunciato il bando Monte Carmignano per l’Europa 2024. Potranno partecipare anche libri sul Lazio Meridionale
    Il Premio verrà conferito ad autori di opere storiografiche e divulgative e prevede quattro sezioni: saggistica, narrativa storica, Europa, libri o saggi di autori stranieri, multimedia. C’è anche una sezione Campania e Terre di Confine, opere edite riguardanti la storia del territorio della Terra di Lavoro della Campania e dei territori limitrofi. Le opere dovranno […]
  • Cassino 1944, bombe sull’Abbazia. Gli 80 anni della distruzione rievocati a Palazzo San Macuto-Camera dei deputati
    La Fondazione Giuseppe Levi Pelloni promuove una “lezione di storia” a piu’ voci, dedicata alla distruzione dell’abbazia di Montecassino, in occasione degli 80 anni della sua distruzione ad opera dei pesanti bombardamenti delle Forze Alleate il 15 febbraio del 1944. L’incontro, che si terrà venerdì16 febbraio, (ingresso ore 15) Sala del Refettorio di Palazzo San […]
  • Il Cdsc di Cassino chiede il conferimento delle medaglie d’oro al merito civile alle popolazioni locali
    Il presidente del Cdsc Cassino, Gaetano De Angelis- Curtis: In occasione dell’Ottantesimo anno del passaggio del fronte di guerra nel Cassinate (1944-2024) il Centro documentazione e studi cassinati-Aps auspica vivamente e chiede che sia dato un riconoscimento morale alle popolazioni locali, il più alto che può essere concesso dalla Repubblica Italiana con il conferimento delle […]