Saggio analitico ed uso medico delle acque medicinali fredde, e termali di Sujo in Terra di Lavoro

4. V. DI MONACO, Saggio analitico ed uso medico delle acque medicinali fredde, e termali di Sujo in Terra di Lavoro, Ristampa Anastatica, Piedimonte San Germano 2011

Vittorio Di Monaco era nato nel 1760. a Piedimonte San Germano nella Provincia di Terra di Lavoro, ora provincia di Frosinone, medico e fisico si era formato presso l’Università di Napoli ma aveva esercitato la professione medica anche a Roma. Vittorio Di Monaco rappresenta con Francesco da Piedimonte una delle figure più importanti nate a Piedimonte San Germano.
Con il ” Saggio analitico ed uso medico delle acque medicinali fredde, e termali di Sujo in Terra di Lavoro”, Vittorio Di monaco è stato il primo studioso ad affrontare scientificamente lo studio delle acque di Suio, gettando così anche le basi per il recupero funzionale delle stesse e per favorire un’innovativa politica sanitaria di carattere pubblico, fatto questo registrato tra la fine del XVIII e gli inizi del XIX in molte aree termali della nostra penisola. La fama di questo suo lavoro che fu dedicata a Giuseppe Vairo, si diffuse rapidamente nel Regno di Napoli al punto che già nel 1805 viene ricordato dal famoso Lorenzo Giustiniani autore dell’imponente Dizionario geografico-ragionato del Regno di Napoli. L’associazione Antares ha pubblicato la ristampa anastatica del 1798 nella collana di “Storia e Memoria”,
Ha scritto anche altre opere legate allo studio delle acque termali ed alla storia della medicina quali: Riflessioni critico-cliniche sulla medicina di Roma antica compilate dal dottor Monaco nel 1792 .

RSS Montecassino.net

RSS Il Cronista

  • Il Tramonto dei Giusti presentato a Roma
    La nuova edizione del libro di Pino Pelloni, che si avvale dell’introduzione dello storico Piero Melograni, è stata presentata alla Casa della Storia e della Memoria. La germanista Roberta Ascarelli, il docente di storia Antonio Areddu, la docente della Pontificia Università Gregoriana Yvonne Dohna Schlobitten e la giornalista Ilaria Pisciottani, introdotti da Bianca Cimiotta Lami, […]
  • In occasione del 25 aprile annunciato il bando Monte Carmignano per l’Europa 2024. Potranno partecipare anche libri sul Lazio Meridionale
    Il Premio verrà conferito ad autori di opere storiografiche e divulgative e prevede quattro sezioni: saggistica, narrativa storica, Europa, libri o saggi di autori stranieri, multimedia. C’è anche una sezione Campania e Terre di Confine, opere edite riguardanti la storia del territorio della Terra di Lavoro della Campania e dei territori limitrofi. Le opere dovranno […]
  • Cassino 1944, bombe sull’Abbazia. Gli 80 anni della distruzione rievocati a Palazzo San Macuto-Camera dei deputati
    La Fondazione Giuseppe Levi Pelloni promuove una “lezione di storia” a piu’ voci, dedicata alla distruzione dell’abbazia di Montecassino, in occasione degli 80 anni della sua distruzione ad opera dei pesanti bombardamenti delle Forze Alleate il 15 febbraio del 1944. L’incontro, che si terrà venerdì16 febbraio, (ingresso ore 15) Sala del Refettorio di Palazzo San […]
  • Il Cdsc di Cassino chiede il conferimento delle medaglie d’oro al merito civile alle popolazioni locali
    Il presidente del Cdsc Cassino, Gaetano De Angelis- Curtis: In occasione dell’Ottantesimo anno del passaggio del fronte di guerra nel Cassinate (1944-2024) il Centro documentazione e studi cassinati-Aps auspica vivamente e chiede che sia dato un riconoscimento morale alle popolazioni locali, il più alto che può essere concesso dalla Repubblica Italiana con il conferimento delle […]
  • La giornata della Memoria della Fondazione Levi Pelloni
    Con le scuole di Valmontone, alla Sala Regina di Montecitorio, a Palazzo San Macuto e al Salone delle Adunate dell’Anmig a Roma E’ da quindici anni a questa parte che l’area didattica della Fondazione Giuseppe Levi Pelloni è presente con continuità, con il patrocinio dell’Ucei e in collaborazione con l’Accademia Internazionale Cartagine, nella celebrazione della […]