Exemple

Il presidente dell’Associazione Antares, Nicola Ruocco, scrive a John Di Folco, figlio del soldato italo-scozzese Robert

Nell’ambito dell’attività di ricerca e studi che l’Associazione Antares svolge da oltre 15 anni, è stato individuato un raro e prezioso diario di guerra scritto dal soldato italo-scozzese, Robert Di Folco, nato come Libero Antonio Di Folco a Piedimonte San Germano il 14 ottobre 1899. Il diario è conservato al National Library of Scotland di Edimburgo

Una copia del diario è stata donata all’Associazione Antares dal Professor Carlo Pirozzi, docente di lingua e letteratura italiana presso il Dipartimento d’Italiano dell’Università di Edimburgo

L’Associazione Antares ha condotto una ricerca all’interno degli archivi comunali di Piedimonte San Germano, trovando il documento che attesta la nascita di Robert Di Folco a Piedimonte San Germano, figlio di Antonio e Domenica Antonia Traglia

Il presidente dell’Associazione Antares ha scritto una lettera al figlio di Robert Di Folco, John che vive in Scozia e non ha alcun contatto con la comunità di Piedimonte San Germano.

Ruocco ha informato John Di Folco che l’Associazione Antares ha ricevuto copia del diario e che ha realizzato un articolo sulla propria rivista, Il Cronista, inviando all’italo-scozzese copia del certificato di nascita.

Inoltre il presidente Nicola Ruocco si appella ai cittadini di Piedimonte, soprattutto ai tanti che navigano su Facebook, chiedendo informazioni per rintracciare i familiari di Robert e John Di Folco presenti sul territorio.

Di seguito riportiamo la lettera integrale.

Gentile John Di Folco,

Abbiamo individuato, grazie all’aiuto del Prof. Carlo Pirozzi, il diario di suo padre, Robert che ha combattuto la Grande Guerra ed era nato a Piedimonte San Germano, sede della nostra associazione culturale. Siamo rimasti sorpresi ma felicissimi di apprendere l’esistenza di questo prezioso e raro diario che testimonia il sacrificio dei nostri soldati e soprattutto dei nostri cittadini. Già in passato avevamo fatto un’iniziativa per ripristinare la lapide che ricorda i caduti della Grande Guerra perchè distrutta nella seconda Guerra Mondiale. Infatti, Piedimonte San Germano è stata quasi completamente distrutta essendo punto essenziale della linea difensiva. Abbiamo scritto un articolo sulla nostra rivista, Il Cronista.com, informato i nostri cittadini dell’impresa di Robert Di Folco che qui era stato chiamato Libero Antonio, nome che ancora è molto diffuso. Ci impegneremo, con la gentilissima collaborazione del prof. Pirozzi, ad organizzare qualche evento per far conoscere il prezioso diario. Nel frattempo, abbiamo condotto una ricerca negli archivi comunali, che seppur distrutti in parte dalla guerra, ci ha restituito il certificato di nascita di suo padre, figlio di Antonio e Domenica Antonia Traglia, cognome diffusissimo in zona.
Con la speranza di farle cosa gradita, le inviamo il certificato di nascita di suo padre ed un caloroso saluto da Piedimonte San Germano, la terra dei suoi avi.
saluti

Nicola Ruocco
Presidente Associazione di Promozione Sociale Antares

You must be logged in to post a comment.

RSS Montecassino.net

  • L’Abbazia di Montecassino riapre al pubblico il 31 maggio
    Sarà il 31 Maggio, domenica di Pentecoste, il giorno della riapertura dell’Abbazia di Montecassino dopo il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria. Nella ricorrenza in cui l’Abate di […] L'articolo L’Abbazia di Montecassino riapre al pubblico il 31 maggio proviene da Montecassino.
  • 15 febbraio 1944, il bombardamento di Montecassino. L’abbazia benedettina rasa al suolo
    Tra le 9,28 e le ore 13.00 del 15 febbraio 1944,  239 bombardieri alleati, medi e pesanti sganciarono 453 tonnellate e mezza di bombe su Montecassino, […] L'articolo 15 febbraio 1944, il bombardamento di Montecassino. L’abbazia benedettina rasa al suolo proviene da Montecassino.
  • Montecassino: I giorni di San Benedetto dal 13 al 21 marzo
    Dal 13 al 21 marzo l’Abbazia di Montecassino e la Città di Cassino saranno teatro di un susseguirsi di eventi di carattere religioso, culturale, sportivo e […] L'articolo Montecassino: I giorni di San Benedetto dal 13 al 21 marzo proviene da Montecassino.
  • L’abbazia di Montecassino tra storia e arte
    L’Abbazia di Montecassino fu fondata nel 529 da San Benedetto che fondò il primo nucleo sull’acropoli dell’antica Casinum, oggi Cassino.  Il paganesimo era ancora presente, ma […] L'articolo L’abbazia di Montecassino tra storia e arte proviene da Montecassino.
  • I paesi della Valle del Liri
    Nella media Valle del Liri ci sono affascinanti borghi ricchi di storia e di uno straordinario patrimonio culturale, ambientale ed archeologico. Partendo dall’area più interna a […] L'articolo I paesi della Valle del Liri proviene da Montecassino.
  • Il percorso della Battaglia di Montecassino
    Il percorso della Battaglia di Montecassino inizia dal cmitero polacco fino al quota 593, Monte Calvario,  dove è collocato il monumento dedicato ai polacchi. Si estende […] L'articolo Il percorso della Battaglia di Montecassino proviene da Montecassino.
  • Le sorgenti del fiume Gari, uno spettacolo naturale nel centro della città di Cassino
    Le sorgenti del fiume Gari si trovano al  centro della città di Cassino, esattamente a piedi della Rocca Janula e sono considerate le più grandi d’Europa. […] L'articolo Le sorgenti del fiume Gari, uno spettacolo naturale nel centro della città di Cassino proviene da Montecassino.
  • Montecassino, mostra filatelica ” Dagli albori del Francobollo” fino al 10 marzo 2019
    L’Abbazia di Montecassino, in collaborazione con Poste Italiane inaugura sabato 3 novembre 2018 alle 10.30 l’ esposizione filatelica “Dagli albori del Francobollo”. Sarà possibile visitare l’esposizione […] L'articolo Montecassino, mostra filatelica ” Dagli albori del Francobollo” fino al 10 marzo 2019 proviene da Montecassino.
  • Il Cimitero polacco di Montecassino
    Il cimitero polacco si trova sulla sella piatta nota come “La Valle della Morte”, tra l’abbazia di Montecassino e Colle 593. Custodisce le salme di 1072 […] L'articolo Il Cimitero polacco di Montecassino proviene da Montecassino.
  • Nasce la Birra Peroni Montecassino, sarà prodotta nelle antiche masserie dell’Abbazia
    Nasce la Birra Peroni Montecassino prodotta nelle antiche masserie dell’Abbazia benedettina. La Birra Montecassino, attraverso la collaborazione fra diversi attori, ripristinerà le antiche tradizioni agricole di […] L'articolo Nasce la Birra Peroni Montecassino, sarà prodotta nelle antiche masserie dell’Abbazia proviene da Montecassino.

RSS Il Cronista

  • La battaglia di Piedimonte San Germano nei filmati dei cinegiornali britannici| Video
    A differenza del fronte di Cassino dove è stato realizzato molto materiale audiovisivo dai reparti specialistici della Quinta Armata, sul fronte della Linea Hitler non si riscontra tale produzione. Nell’analisi della documentazione audiovisiva presente negli archivi del N.A.R.A di Washington, del The National Archives di Londra, dell’Imperial War Museums di Londra e negli archivi dell’Associated […]
  • Il Bando del Premio nazionale “Monte Carmignano per l’Europa” 2020.
    Il Premio verrà conferito ad autori di opere storiografiche e divulgative e prevede quattro sezioni: saggistica, saggi brevi pubblicati in riviste o web magazine, Europa, libri o saggi di autori stranieri. C’è anche una sezione Campania, opere edite riguardanti la storia del territorio della Terra di Lavoro e della Campania. Le opere dovranno essere inviate […]
  • Gaetano De Angelis Curtis è il nuovo direttore dell’Historiale di Cassino
    “Il Prof. Gaetano De Angelis Curtis è la migliore proposta che la città di Cassino potesse esprimere per questo ruolo specifico”, ha detto Danilo Grossi, Assessore alla Cultura del Comune di Cassino, nell’annunciare il nuovo direttore del Museo Historiale. “Il suo curriculum, il suo rapporto con la ricerca storica della città di Cassino, i rapporti […]
  • 1927, si gira a Trivigliano “l’Angelo ferito”. La storia di Lina, la bella frascatana, rapita per amore. Corrado Alvaro e Filoteo Alberini ospiti a casa Lattanzi
    Il millenovecentoventisette è l’anno in cui il fascismo obbliga i giovanotti a prendere moglie; in cui viene eseguita in America la condanna a morte di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti; in cui al Torino viene revocato lo scudetto 1926-27 in seguito alla scoperta della corruzione di un giocatore juventino ad opera di un dirigente granata. […]
  • LA FAMIGLIA LATTANZI DI TRIVIGLIANO
    Lo storico e giornalista Pino Pelloni ricostruisce il ramo della famiglia materna dei Lattanzi. A partire da Nicola nato nel 1665 la famiglia Lattanzi è ramificata nell’intero territorio della provincia di Frosinone. Queste brevi notizie storiche dei Lattanzi di Trivigliano, collazionate e redatte dalla paziente opera di Luigi Sassi (figliolo di Valeria Lattanzi, figlia di […]